Consorzio per la salvaguardia dei castelli storici del Friuli Venezia Giulia
Motore di ricerca
×

Gorizia

  • Casa Fortificata di Russiz Superiore (Capriva del F.)

    Tutte le deduzioni storiche su questo sito si ottengono attraverso l'osservazione diretta dei resti di muraglia posizionati su una collinetta a Russiz di Sopra, attuale sede di un'azienda agricola, poiché...

  • Casa Fortificata di Ruttars (Dolegna del Collio)

    La storia del borgo fortificato di Ruttars non è sufficientemente documentata per fornirci una conoscenza neppure sommaria delle vicende che lo toccarono nel corso dei secoli perché mancano le fonti...

  • Castel Rubbia (Savogna d'Isonzo)

    Il castello si trova alla confluenza dei fiumi Isonzo e Vipacco, nelle vicinanze di Gorizia, edificato tra i secoli  XV e XVI su preesistenze più antiche, come testimoniano le murature ancora esistenti....

  • Castello di Spessa di Capriva del Friuli

    L'attuale struttura architettonica del castello di Spessa di Capriva è stata realizzata su progetto dell'architetto triestino Ruggero Berlam che, all'inizio del Novecento, intervenne su un più antico...

  • Castello di Gorizia

    La villa "quae Sclavorum lingua vocatur Gorizia" compare per la prima volta nel documento datato 28 aprile 1001 con il quale l'imperatore Ottone III donava metà del castello e del territorio di Salcano...

  • Castello di San Floriano (S. Floriano del Collio)

    L'iconografia tradizionale presenta san Floriano in atto di spegnere un incendio, spesso d'un castello, e a protezione dal fuoco lo vuole la credenza popolare. Ciò suggerisce la presenza d'un complesso...

  • Castello di Trussio (Dolegna del Collio)

    Il castello viene citato per la prima volta nel 1257 quando, abbandonato da Gislardo di Fratta, suo signore, a causa degli attacchi di Mainardo conte di Gorizia, viene incendiato e ricostruito nello stesso...

  • Fortezza di Gradisca d'Isonzo

    Anche se il toponimo compare già in un documento del 1150, la città fortificata venne fondata dalla repubblica veneta a protezione delle incursioni turche. I lavori, iniziati nel 1479, portarono alla...

  • Fortezza di Grado

    Importante sito sin dall'antica Roma Imperiale, il "castrum gradense" sorse all'imboccatura del corso fluviale denominato Natissa, attraverso il quale era possibile risalire fino al Porto di...

  • Palazzo Fortificato Lantieri (Gorizia)

    Dal 1200 al 1300, costruita la muraglia inferiore della città, attorno alla torre provvista di ponte levatoio venne incorporata una Villa dei Conti di Gorizia chiamata Schoenhaus, ora Palazzo Lantieri,...

  • Rocca di Monfalcone

    "Monfalcon Comunità, chiamata prima Verrucchia, fabbricata da Teodorico re dei Goti, è posta verso la marina e la montagna. Da levante ha la Rocca su un colle fuori della Terra, confina con li Carsi";...

  • Rocca di Monte Quarin (Cormons)

    "Patriarcha sedit in Cormono per annos 200": così riferisce un documento dell'anno 1159 rilevando il periodo storicamente più felice di Cormons. L'indicazione è, però, imprecisa perché secondo autorevoli...

  • Torre campanaria di Brazzano (Cormons)

    Nominata per la prima volta nel 1093 in quanto pieve, questa località fu sede di una fortificazione a controllo dello sbocco della valle dello Judrio nella pianura. Il castello venne citato nel 1257 quando...

  • Torre di Castelnuovo (Sagrado)

    Il castello de Castronovo risale al 1150, prima proprietà di un signore bavarese vassallo della Chiesa d'Aquileia poi passato ai conti di Gorizia per diventare poi feudo dei Savorgnano per concessione...

  • Torre di Castelvecchio (Sagrado)

    Secondo il Miotti, la torre tuttora visibile a Sagrado vicino al sottopasso ferroviario in località Fornaci, non apparteneva all'antico castello ma faceva parte di un sistema difensivo voluto dai...